The Passivhaus book

Finalmente anche in Italia si è colmato il gap che persevera da diversi anni sul tema Passivhaus: fatto salvo per la partecipazione a corsi di formazione specialistici, i progettisti non hanno a disposizione nessun altro strumento tecnico per affrontare questo tipo di progettazione, tendendo a vedere Passivhaus come mero esercizio stilistico o come ennesimo protocollo di certificazione.

Casa passiva o passive house? Passivhaus o EnerPHit? Residenziale o non residenziale? Nuova costruzione o ristrutturazione?

Queste sono solo alcune delle domande alle quali si cerca di dare una risposta, partendo da un punto di vista tecnico e storico-normativo per approfondire i meandri della fisica edile dello standard Passivhaus.

Il messaggio che emerge dalla pubblicazione è quella di un protocollo universale ed internazionale, che coniuga 3 concetti fondamentali: comfort abitativo, convenienza economica e semplicità progettuale.